The Beatles, una ghiotta notizia!

the-beatles-inedito-immagine-pubblica-blogHo appena letto sul Corriere della Sera che Paul McCartney sarebbe finalmente intenzionato a pubblicare A Carnival Of Light, non solo uno dei pezzi più strani dei Beatles ma anche uno dei più rari messi su nastro dal famigerato quartetto inglese.

Incisa il 5 gennaio 1967 allo Studio 2 di Abbey Road, mentre il gruppo lavorava su Penny Lane, A Carnival Of Light è una lunga registrazione d’avanguardia (dura la bellezza di 13 minuti e 48 secondi) intesa per l’omonimo spettacolo di musica psichedelica che si tenne al Roundhouse Theatre di Londra qualche tempo dopo.

A Carnival Of Light, originariamente registrata come Untitled, non è mai comparsa su disco, nemmeno fra gli innumerevoli bootleg beatlesiani. Qualche anno fa apparve un frammento in rete secondo cui si tratterebbe di uno spezzone di A Carnival Of Light. Certo è che il lungo brano è stato ripulito e/o remixato per la pubblicazione sul progetto “Anthology” (1996), salvo l’alt all’ultimo minuto da parte di George Harrison che riteneva quella creazione più un’opera di Lennon & McCartney che una dei Beatles. In effetti le voci di Paul e John (o meglio, le urla, le risate e i gorgheggi…) sono le uniche che si sentono in una composizione eseguita con batteria, tamburello, organo, chitarra elettrica e una miriade di effetti sonori più o meno distorti.

Non sarà forse un capolavoro perduto, questa A Carnival Of Light, ma sarebbe certamente un ascolto interessante, l’ennesima testimonianza della straordinaria versatilità creativa ed espressiva dei Beatles. Forza Paul, facci sapere!

Autore: Matteo Aceto

Quarantenne, lettore onnivoro, cinefilo selettivo, ancora compro dischi.

5 pensieri riguardo “The Beatles, una ghiotta notizia!”

  1. Mat, sai bene che sono un beatlesiano e quindi posso dire schiettamente quello che penso: se vogliono mettere sul mercato 14 minuti alla “Revolution 9” possono pure tenerseli!

  2. He, he, he, Marc, mi aspettavo una reazione stizzita da parte tua. Ricordavo che non gradisci affatto Revolution 9. Ma io, oltre che fan, anche curioso musicofilo accanito, non vedo l'ora di sentirmi 'sta roba!

Rispondi a Mat Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...