Un giorno sul tetto del mondo

the-beatles-concerto-sul-tetto-apple-gennaio-1969Giusto giusto quarantanni fa i mitici Beatles tennero l’ultima esibizione pubblica della loro carriera, nel più insolito dei posti: il tetto dei loro Apple Studios di Saville Row, a Londra.

Paul McCartney iniziò cantando speranzosamente Get Back ma il giorno dopo già guidava il gruppo in studio – al riparo dal freddo della storica mattinata precedente – nel commiato più bello & famoso, Let It Be.

A parte ogni considerazione musicale, quanto mi sarebbe piaciuto stare lì, in quella fredda mattina londinese di fine anni Sessanta! Non dico sul tetto coi Beatles, Billy Preston & la cricca della band, ma anche solo giù in strada, fra i passanti incuriositi dall’ascoltare quella musica inedita (il singolo Get Back / Don’t Let Me Down sarebbe stato pubblicato solo ad aprile, mentre l’album “Let It Be” sarebbe uscito oltre un anno dopo, quando gli stessi Beatles erano ormai finiti) ma riconoscibilissima.

Quaranta anni fa, i Beatles, sul tetto del mondo. Per l’ultima volta.

– Mat

Annunci

Autore: Matteo Aceto

Nato negli anni Settanta, abruzzese con un pezzetto di cuore lasciato a New York, marito, papà, impiegato, tifoso della Ferrari, nostalgico di Schumi e dei vecchi campioni del pugilato, lettore avido ma distratto, cinefilo che rivede sempre gli stessi film, compratore assiduo di dischi.

11 thoughts on “Un giorno sul tetto del mondo”

  1. E così si conclude anche il film/musical “Across the universe”, con i protagonisti della storia che cantano sul tetto di un palazzo. Anche se non sei un cultore del genere, dovresti vederlo solo per le musiche dei Beatles. (Ma forse l'hai già visto?)

    Mi piace

  2. Non dico cazzate Mat, ma anni fa, ho fatto quel sogno. Ero lì, in strada… ma dovevo salire su…avevo un'appuntamento con Paul. Ma c'era quella vipera di Yoho davanti all'ingresso.. e poi, mi son svegliato. E chi se lo dimentica. Tra il sogno…e l'incubo!! Maledetta Yoko… >:-(

    p.s. sono un beatledipendente da ricovero!!!

    Mi piace

  3. Silvano,
    eggià, se avessi la macchina del tempo questa sarebbe una visita obblligata per me.

    Lucien,
    no, non l'ho ancora visto. Mi sa un po' di polpettone ma in effetti ho letto un sacco di commenti positivi su quel musical.

    Donnigio,
    anch'io una volta ho fatto un sogno che aveva a che fare coi Beatles, ma non me lo ricordo più. Piccola consolazione per te: una volta Lennon disse che quando McCartney cantava 'get back, get back to where you once belong' guardava la Ono!

    Mi piace

  4. sarebbe stato bellissimo esser lì al freddo londinese,col naso all'insù per vederli e sentirli….
    non son mai stata agli Apple Studios ma,qualche anno fa, capitai al Vigorelli a Milano,dove i Beatles fecero il loro famoso concerto nel 65…c'è una targa affissa e devo dire che esser lì,dove loro avevan suonato,m'ha dato i brividi..

    Mi piace

  5. e 41 anni fa, 03/02/1968, incidevano Lady Madonna. Praticamente ogni giorno ha una ricorrenza beatlesiana, quasi quasi pubblico un calendario….
    felice di rileggerti
    zundapp

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...