Sade

sade-immagine-pubblicaMi piace Sade, ho sempre apprezzato quella sua musica appassionata, sensuale, vellutata, cantata dalla sua voce così inconfondibile, calda e bassa. La musica di Sade sembra creata apposta per far da colonna sonora mentre si fa l’amore, forte di un’amalgama irresistibile fra pop, jazz, soul e funk. Da sottolineare, inoltre, che Sade è un’artista completa, in quanto è autrice delle sue canzoni, nonché arrangiatrice e produttrice delle stesse. Certo, si è avvalsa di valenti collaboratori, ma lei non ha mai vestito i rassicuranti panni della semplice interprete.

Nata nel 1959 da padre nigeriano e madre inglese, Sade Adu è cresciuta a Londra dove ha potuto maturare le prime esperienze musicali (per un periodo è stata anche una modella), finché nel 1984 ha debuttato con l’album “Diamond Life”. Il disco, forte di singoli famosi ed indimenticabili come la jazzata Your Love Is King (edita già a fine ’83), il raffinato funk di Smooth Operator e la ballabile Hang On To Your Love, ha subito proiettato Sade in una dimensione internazionale, rendendo il suo nome uno dei più interessanti fra le nuove proposte musicali di quel decennio. Nel 1985 è stato pubblicato l’album “Promise”, contenente altri celebri hit quali la sensuale The Sweetest Taboo, la calda Never As Good As The First Time e la intrigante Is It A Crime, che lo mandano al 1° posto della classifica americana, mentre nel 1988 esce “Stronger Than Pride”, contenente le danze suadenti di Paradise e Nothing Can Come Between Us e la splendida ballata Love Is Stronger Than Pride, che è una delle canzoni più belle e suggestive che io abbia mai ascoltato.

Nonostante l’enorme successo, l’attività discografica di Sade si fa più sporadica, per cui il quarto album, “Love Deluxe”, vede la luce solo nel 1992. E’ comunque un disco fortunato, contenente l’incredibile No Ordinary Love (un’altra delle mie canzoni preferite) ed altre notevoli perle quali Cherish The Day, Kiss Of Life e Pearls. Nel 1994 esce invece una raccolta, “The Best Of”, contenente i successi del periodo 1983-1993, mentre il nuovo album da studio di Sade, “Lovers Rock” – il quinto della sua carriera – esce solo nel 2000, anticipato dal singolo By Your Side.

Salutato come un gradito ritorno, soprattutto dai critici, “Lovers Rock” non è però riuscito a replicare i fasti dei dischi precedenti (anche se negli USA è arrivato al 3° posto in classifica) e così la nostra ne approfitta per concedersi un’altra lunga pausa. Tornerà soltanto nel 2010, ben dieci anni dopo, con l’album “Soldier Of Love”, che riporterà la fascinosa cantante in vetta alle classifiche.

– Mat

(ultimo aggiornamento: 6 maggio 2010)

Annunci